TRINO VERCELLESE

Confermato il commissariamento dell'IPAB di Trino

Confermato il commissariamento dell'IPAB di Trino
Confermato il commissariamento dell'IPAB di Trino
Il TAR ha respinto la domanda cautelare relativamente alla richiesta di annullamento della delibera con cui la Regione Piemonte ha disposto il commissariamento dell'IPAB “S. Antonio Abate” di Trino.

Trino  - Il Tar conferma il commissariamento  dell'IPAB “S. Antonio Abate” di Trino: venerdì 15 luglio è stata depositata l'ordinanza con cui il giudice TAR ha respinto la domanda cautelare, relativamente alla richiesta di annullamento della delibera con cui la Regione Piemonte ne aveva disposto il commissariamento.
La Residenza Socio Assistenziale di Trino, che ha una capienza di 120 posti,  ha cambiato diversi presidenti negli ultimi anni, e lo scorso marzo, a seguito delle dimissioni di tre membri del cda -  Bruno Ferrarotti, Chiara Martinotti, Giovanni Tricerri -  è stata commissariala dalla Regione Piemonte. 
Nella motivazione del Tar, si legge che “appare opportuno mantenere ferma l'efficacia della nomina del Commissario ad acta effettuata dalla Regione Piemonte, non essendovi inoltre ragione di dubitare che il dott. Cottini non sia persona idonea a ricoprire l'incarico, come afferma il ricorrente”.
Nell'attesa quindi della discussione di merito, il TAR conferma quinndi la validità del commissariamento.

La vicenda è stata fino ad ora piuttosto turbolenta, 
Già alla fine dell'anno scorso l'ex presidente Filippini aveva denunciato il consigliere di nomina comunale Bruno Ferrarotti per “abuso d'ufficio” e la Procura della Repubblica di Vercelliaveva poi richiesto l'archiviazione perché "i fatti denunciati non integrano alcuna ipotesi di reato". Il Giudice per le Indagini Preliminari, aveva poi confermato e disposto l'archiviazione del procedimento.
A inizio 2017, l'ex presidente Paciariello denunciava i consiglieri dimissionari dell'ente Bruno Ferrarotti, Chiara Martinotti, Giovanni Tricerri, per il reato diffamazione a mezzo stampa: anche in questo caso veniva disposta l'archiviazione del procedimento.

"Abbiamo assistito ad un attacco incredibile, volto a screditare i consiglieri di nomina comunale e, per tramite loro, l'amministrazione comunale di Trino" sottolinea il sindaco di Trino, Alessandro Portinaro  "Ciò che interessa alla nostra amministrazione è il buon funzionamento dell'IPAB, la qualità dei servizi erogati agli ospiti e il miglioramento dell'organizzazione interna e quindi delle condizioni di lavoro.
Forse qualcuno dovrebbe chiedere scusa ai consiglieri Ferrarotti, Martinotti e Tricerri, che hanno lavorato intensamente per il bene della struttura e sono invece stati oggetto di duri e infamanti attacchi.
Attendiamo serenamente i prossimi passaggi e guardiamo al futuro, confermando la nostra fiducia nell'operato del Commissario, che dovrà nei prossimi mesi concludere il suo mandato, riportando quindi alla normale gestione un ente che garantisce accoglienza e cure a quasi cento ospiti e che dà lavoro a molte persone serie e capaci."

R.G.

Categoria:

Regione: