CONTRIBUTO IN ARRIVO

Dalla Regione 15 milioni di euro per le stazioni sciistiche cuneesi

Nella sede della Provincia un incontro tra Regione, Provincia e la delegazione di imprenditori delle 14 stazioni sciistiche della Granda. “Con questo accordo la Regione Piemonte mette la montagna al centro delle sue politiche strategiche – ha dichiarato l’assessore Valmaggia – grazie a un importante programma di sviluppo finanziato con risorse immediate"

CUNEO. Oggi, mercoledì 19 luglio, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, assieme al vicepresidente Aldo Reschigna, all’assessore alla Montagna Alberto Valmaggia e al presidente della Provincia di Cuneo Federico Borgna, ha incontrato a Cuneo, nella sede della Provincia, la delegazione di imprenditori del sistema neve cuneese delle 14 stazioni sciistiche della Granda. Sul tavolo la questione degli interventi della Regione a sostegno del comparto.

“Vorrei precisare che non c’è mai stata da parte della Regione alcuna volontà discriminatoria su base politica o territoriale, come invece qualcuno ha ipotizzato – ha sottolineato il presidente Chiamparino – Il problema che stiamo affrontando é reale, anche perché in Piemonte il settore é molto diversificato, con realtà come le montagne olimpiche che godono di una legislazione speciale, e altre come il Monterosa Ski che godono di di sostegni strutturali da parte del sistema finanziario piemontese. Grazie all’impegno della nostra Giunta – ha continuato Chiamparino – abbiamo potuto reperire nel nostro bilancio alcuni fondi liberi da progetti e vincoli, da destinare alle realtà del sistema neve che devono seguire un percorso ordinario. É il più grosso investimento nel sistema neve fatto dalla Regione da alcuni anni a questa parte.”

Si tratta di circa 23 milioni di euro per l’intero sistema neve, 3 sono già iscritti a bilancio, gli altri sono stati accorpati in un fondo di Finpiemonte, e sono risorse già disponibili. Circa 15 milioni sono riservati al sistema neve cuneese come contributi in conto capitale, altri 3 costituiranno un fondo di garanzia per abbattere l’onerosità degli interessi passivi per l’intero comparto regionale. “La nostra proposta – ha dichiarato il vicepresidente Aldo Reschigna – é che a partire da settembre si promuova un tavolo con la regia della Provincia di Cuneo e la partecipazione della direzione regionale turismo, Finpiemonte e i rappresentanti del sistema neve cuneese. Servirà a definire singoli accordi di programma per la destinazione delle risorse con la compartecipazione del pubblico (almeno 10%) o del privato (almeno 20%). Il nostro obiettivo é un progetto strategico per il rilancio del turismo montano cuneese”.

“Con questo accordo la Regione Piemonte mette la montagna al centro delle sue politiche strategiche – ha dichiarato l’assessore Valmaggia – grazie a un importante programma di sviluppo finanziato con risorse immediate, prevedendo interventi cantierabili grazie a quote di cofinanziamento sostenibili. Un risultato che premia il lavoro messo in campo negli ultimi mesi dal tavolo tecnico interistituzionale”.

"Quello di oggi – ha dichiarato il presidente della Provincia Borgna – è un grandissimo risultato per il sistema neve Cuneo. E’ la prima volta che gli operatori degli impianti sciistici della Granda lavorano insieme e sono sicuro che i risultati non mancheranno, come abbiamo visto anche oggi. La Provincia di Cuneo ha avuto un ruolo di coordinamento direi davvero importante ed oggi arriviamo a chiudere il cerchio di un percorso iniziato tempo fa con tutte le stazioni sciistiche. Proseguiamo quindi su questa linea di forte collaborazione tra Regione Piemonte e Provincia di Cuneo che sta portando frutti concreti”.

Categoria:

Regione: