IL CASO

Dopo 40 chilometri si accorge che la moglie non c'è

Il motociclista ha chiamato disperato il 112. La donna, dimenticata dopo una sosta a Chieri, è stata rintracciata dai carabinieri a Moncalvo d'Asti: "Sei ripartito e mi hai lasciato qui!"

CHIERI. Dimenticare la moglie e accorgersene dopo 40 chilometri: è accaduto ad un motociclista di 59 anni, torinese.

Era partito assieme alla consorte per un giro in moto. Via fuori dalla città. Arrivato a Chieri, in piazza Europa, ha chiamato disperato il 112: «Non so dove ho dimenticato mia moglie e lei non può chiamarmi perché il suo cellulare è nel bauletto della moto» ha detto l'uomo in lacrime ai carabinieri.

I militari lo hanno raggiunto immediatamente per ricostruire il percorso della coppia e avviare le ricerche della donna. Nel frattempo però il motociclista ha ricevuto una chiamata da un numero sconosciuto: era la moglie, molto molto arrabbiata, che gli diceva di essere a Moncalvo d'Asti: «Sei ripartito senza accorgerti che io non ero salita e mi hai lasciato qui». L'uomo è immediatamente ripartito per recuperarla. Chissà come sarà riuscito a giustificare la sua "dimenticanza".

Categoria:

Regione: