LA POLEMICA

"Torino è una sede sempre più importante per la Rai"

Il direttore generale Campo Dall'Orto, a Cartoons on the bay, risponde alle domande sullo spostamento del Prix Italia a Milano. Il festival dell'animazione cross-mediale potrebbe restare sotto la Mole. E arriva Rai Ragazzi con il canale radio

TORINO. "Quella di Torino è una sede che ha un'importanza crescente per la Rai. Lo dimostra il fatto che, accanto a realtà strutturali, come l'orchestra sinfonica, si fanno investimenti". Lo ha detto il direttore generale della Rai Antonio Campo Dall'Orto, oggi a Torino a Cartoons on the bay, il festival internazionale dell'animazione cross-mediale e della Tv per Ragazzi, rispondendo ad una domanda sullo spostamento del Prix Italia a Milano.

"Torino ha un valore importante per la Rai - ha aggiunto il direttore generale di viale Mazzini - siamo venuti qui con Cartoons on the Bay grazie alla decisione di avere in Torino un partner che ci aiuta in questo percorso. Mi sono posto il problema di come sviluppare le sedi privilegiandone alcuni elementi specifici, senza forzare crescite e competenze - ha aggiunto Campo Dall'Orto - Torino ha sensibilità e competenze per la fiction. In questa direzione rientra la fiction 'Non uccidere' interamente ambientata e girata a Torino".

E a proposito, l'ipotesi che l'edizione 2018 di Cartoons on the bay si svolga nuovamente a Torino "è abbastanza solida". Lo ha affermato il direttore del Centro di produzione Rai di Torino, Roberto Nepote. "Sono manifestazioni itineranti - ha aggiunto - ma penso che la prossima edizione sarà ancora a Torino, perché la strutturazione della direzione comporta che ci sarà un'evoluzione del settore del cartoon. Inoltre, con lo spostamento da Venezia abbiamo triplicato i delegati". In merito allo spostamento del Prix Italia da Torino a Milano, Nepote ha spiegato che "c'era una stanchezza da parte degli stranieri, che amano girare per le città d'Italia e la loro richiesta era quella di andare da un'altra parte. La cosa è stata percepita male perché va a Milano e c'è il dente avvelenato. Queste sono manifestanti itineranti, anche Cartoons dopo Positano, Rapallo e Venezia è arrivato a Torino".

E poi c'è la nascente Rai Ragazzi che avrà due poli: uno di questi, oltre naturalmente a Roma, sarà proprio Torino. Buone notizie insomma: al Centro di produzione Rai partirà da giugno anche Radiokids, il canale radio digitale dedicato ai bambini, mentre anche al Museo del Risorgimento c’è la conferma che il festival internazionale dell’animazione ha ottime chance di tornare il prossimo anno.

Categoria:

Regione: