MEDICINA

Piemonte in prima linea nella lotta al melanoma

Torino è la città con il maggior numero di casi: le scuole primarie della regione ospitano un progetto educazionale di prevenzione nell'ambito della campagna "Il sole per amico", promossa da Imi - Intergruppo melanoma italiano

TORINO. È il Piemonte una delle regioni più esposte al rischio melanoma, con oltre 500 nuovi casi diagnosticati ogni anno e circa 8 mila persone che convivono con la malattia. E Torino è la città italiana con il maggior numero di nuovi casi. Per questo, le scuole primarie della regione ospitano un progetto educazionale di prevenzione nell'ambito della campagna "Il sole per amico", promossa da Imi - Intergruppo melanoma italiano, in collaborazione con il ministero dell'Istruzione e con il patrocinio del ministero della Salute, dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) e della Regione Piemonte. L'obiettivo è insegnare ai più piccoli il modo giusto di prendere il sole e proteggere la propria pelle, attraverso incontri con i dermatologi e gli oncologi nelle classi, un cartoon con protagonista un simpatico alieno rey e altri strumenti didattici. "Siamo particolarmente attenti alle iniziative di prevenzione - ha spiegato Franco Calcagno, dirigente Ufficio scolastico regionale per il Piemonte - penso a tante altre campagne educazionali realizzate in passato proprio per le nostre scuole. Il modello piemontese coinvolge la scuola e la comunità educante per incoraggiare l'adozione di comportamenti positivi orientati alla salute".

L'iniziativa coinvolge bambini, genitori e insegnanti: in classe dermatologi e oncologi spiegano agli alunni come devono esporsi al sole in maniera protetta per evitare rischi. "La campagna - ha spiegato l'ideatrice Paola Queirolo - nasce per risvegliare e far crescere l'attenzione dell'opinione pubblica sul melanoma e sui rischi legati a una non corretta esposizione al sole, coinvolgendo in particolare i bambini e le loro famiglie. Il melanoma colpisce le fasce d'età giovanili con un tasso di mortalità pari al 20 per cento; oltre un terzo dei soggetti colpiti ha meno di 50 anni. L'incidenza del melanoma è più che raddoppiata negli ultimi 15 anni nel mondo". "In Piemonte c'è grande sensibilità su questi temi - ha commentato il presidente del Consiglio regionale, Mauro Laus - c'è una straordinaria rete tra istituzioni regionali e il Miur che lavora per la prevenzione. Il Consiglio regionale del Piemonte, inoltre, è l'unico in Italia ad aver istituito gli Stati generali dello sport e del benessere".

Categoria:

Tags:

Regione: