IL CASO

Dieci in manette: agivano tra Piemonte e Lombardia

I carabinieri hanno sgominato una banda formata da cittadini albanesi, responsabile di ventisei furti in meno di due mesi in nove province del nord. Tra queste Novara, Cuneo e Biella. Recuperati beni per 400 mila euro

NOVARA. Dieci arresti sono il risultato di un'operazione condotta dai Carabinieri nei confronti di cittadini albanesi autori di ventisei furti commessi in meno di due mesi in nove province del nord Italia.

I malviventi, arrestati nelle loro abitazioni di Milano, si servivano di auto rubate di grossa cilindrata per compiere i loro misfatti portati a termine tra le province di Novara, Milano, Cuneo, Biella, Piacenza, Como, Varese, Bergamo e Brescia.

Uno di loro era già stato arrestato, processato per direttissima e successivamente scarcerato perché risultato incensurato. La refurtiva recuperata, il cui valore è stimato in 400mila euro, comprende capi d'abbigliamento firmati, gioielli ed orologi ed è stata restituita ai legittimi proprietari quasi interamente.

Categoria:

Regione: