IN AEROPORTO

Scafista marocchino arrestato a Levaldigi

Presunto scafista marocchino arrestato a Levaldigi
La Polizia di Cuneo lo ha portato subito in carcere. Aveva accompagnato la sorella alle partenze. Era ricercato dopo lo sbarco di 884 profughi nel maggio scorso a Catania

CUNEO. La Polizia di frontiera dell'aeroporto di Cuneo Levaldigi ha arrestato un marocchino di 36 anni, A.E.H. che aveva accompagnato la sorella agli imbarchi. Si tratta di un presunto scafista ed era ricercato dopo lo sbarco con 884 profughi nel maggio scorso a Catania. L'accusa è di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Il marocchino era ricercato assieme ad altri 15 stranieri sospettati dello stesso reato. I migranti, secondo quanto ricostruito dalla polizia di Catania, avevano pagato per la traversata somme variabili tra i 500 e 1000 euro. Il 36enne marocchino, che aveva diversi alias, è stato subito condotto nel carcere di Cuneo.

Categoria:

Regione: